ARCHIVIO DELLA TOPONOMASTICA LIGURE

Istituto Internazionale di Studi Liguri - Sezione di Genova



La Sezione di Genova dell'Istituto Internazionale di Studi Liguri ha avviato la redazione della bibliografia della toponomastica ligure, con lo scopo di indirizzare i rilevatori e gli studiosi alle sedi dove sono presenti opere di toponomastica che vogliano consultare.

Con l'Archivio si intende salvare un notevole patrimonio culturale della nostra regione ancora esistente, che altrimenti andrebbe irrimediabilmente perduto e quindi la collaborazione di tutti coloro che possono dare un contributo, anche minimo, diventa necessaria.


Il dialetto, le tradizioni popolari, la toponomastica costituiscono un patrimonio culturale di notevole valore storico, un patrimonio, che, essendo basato sulla memoria delle persone, si sta perdendo per decesso dei detentori di tale memoria; a questa causa primaria possiamo aggiungere altre: il prevalere della lingua nazionale e la cultura di massa con il risultato di un diffuso disinteresse, in particolare nelle nuove generazioni, che dovrebbero essere le continuatrici dei valori della tradizione locale.

Si perderà, quindi, sempre più il patrimonio di tradizione orale con il passare del tempo fino alla sua completa scomparsa e appare, perciò, necessario provvedere alla raccolta di quanto ancora sopravvive per poterlo conservare per studi futuri.

Si è constatato che la perdita maggiore si registra nella toponomastica di tra­dizione orale, di cui non esiste una raccolta completa, in particolare dei microtoponimi.

La toponomastica di tradizione orale subisce inoltre l'effetto negativo dell'accorpamento di comuni viciniori in grandi agglomerati urbani, l'espansione edilizia.

La Regione Liguria, condividendo la necessità di salvare il patrimonio toponomastico della Liguria,  ha stipulato una convenzione con l'Istituto Internazionale di Studi Liguri per la costituzione dell'Archivio della toponomastica ligure, che sarà messo a disposizione di enti e studiosi.

La Sezione di Genova, che aveva proposto l'iniziativa, ha ricevuto l'incarico di coordinare la raccolta su tutto il territorio regionale e di organizzare il materiale su supporto informatico.

La direzione scientifica è stata affidata alla Prof. Giulia Petracco Sicardi, professore emerito di glottologia all'Università di Genova, una delle maggiori autorità nel campo della toponomastica.

La raccolta sarà effettuata con rilevatori volontari mediante schede, il cui modello è stato predisposto dalla Prof. Petracco Sicardi con la collaborazione del Gruppo Ricerche della Sezione di Genova.

Saranno chiamati a collaborare all'iniziativa, sia come rilevatori sia come informatori, le associazioni, le scuole e i singoli cittadini.

 

 

 

Questo sito utilizza cookies tecnici necessari per il funzionamento